Organi a canne astigiani

organi-astigiani

Presentiamo un elenco, ancora in via di aggiornamento, con relative schede descrittive degli organi a canne astigiani, a partire da quelli restaurati e funzionanti. Rientra tra gli obiettivi del nostro Istituto valorizzare il patrimonio musicale esistente in diocesi, in particolare quello organario. Nostro referente per l’ambito organistico è il  M° Daniele Ferretti.

Albugnano d’Asti, chiesa parrocchiale San Giacomo Maggiore
organo Giovanni Mentasti (1890)

Asti, cappella del Seminario Vescovile
organo Francesco Vegezzi Bossi

Asti, chiesa cattedrale Santa Maria Assunta
organo positivo Liborio Grisanti (1755)

Asti, chiesa cattedrale Santa Maria Assunta
organo Liborio Grisanti (1768)

Asti, chiesa cattedrale Santa Maria Assunta
organo F.lli Serassi (1844/1865)

Asti, chiesa parrocchiale Maria Ausiliatrice (loc. Viatosto)
organo Liborio Grisanti (1757)

Asti, chiesa parrocchiale San Silvestro
organo Vincenzo Mascioni (1938)

Asti, Insigne Collegiata San Secondo
organo Giacomo Bossi (1880)

Castell’Alfero d’Asti, chiesa parrocchiale Santi Pietro e Paolo
organo Collino (1862)

Cerro Tanaro, chiesa parrocchiale San Giovanni Battista
organo Liborio Grisanti (1763)

Mombercelli d’Asti, chiesa parrocchiale San Biagio
organo Collino (1864) – Gandini (1897)

Montegrosso d’Asti, chiesa parrocchiale di Santo Stefano
organo Giovanni Marelli (1904)

San Damiano d’Asti, chiesa parrocchiale SS. Cosma e Damiano
organo Vegezzi Bossi (1918)

San Damiano d’Asti, chiesa parrocchiale San Vincenzo
organo Carlo Vegezzi Bossi (1888)

San Martino Alfieri, chiesa parrocchiale San Carlo e Santa Maria
organo Gandini (1900)

Villafranca d’Asti, chiesa parrocchiale Santa Maria Assunta
organo Mentasti (1880)

Share!